25 gennaio 2012

La schiettezza della luce. 
Quando si siede sulla panca, 
quando si appoggia addosso al muro. 
E scalda, 
senza bisogno di dire, 
poiché sa che le parole non sono azione, 
ma solo una premessa all'immaginazione.






21 commenti:

  1. E' vero, però, a volte, ci vuole anche la durezza del buio, almeno per pensare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, fa parte del movimento universale delle cose. Ma l'una non esclude l'altra, per fortuna.

      Elimina
  2. La schiettezza della luce. Quando divora l'anima.
    E glielo lasci fare. Perchè sai che è meglio scottarsi così, piuttosto che col fuoco.

    Una carezza, Pam

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uh. ho il terrore del fuoco, un dramma anche accendere i fornelli :-))

      Elimina
    2. Ahah, io ce l'ho nell'accendere le sigarette. Dopo che un paio di volte ho rischiato di ustionarmi le labbra XD.
      Per il resto mi piace passare la vita con le dita tra le fiamme.

      Un bacio, Pam

      Elimina
  3. ovvero l'importanza dei preliminari :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah... beh, vista così! E però io stavo boicottando la parola in realtà :) non m'è riuscito molto bene.

      Elimina
  4. la luce è la guida delle nostre dita, oltre che dei nostri occhi...schietta e accecante!
    Benritrovata, apina dolcissima :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci si stupisce a volte di certi lati della luce, del suo carattere quando lo mostra... nonostante io preferisca l'ombra. Ma poi, se ci si pensa, esisterebbe ombra senza luce? :-)
      Ben-ri-ri-trovata a te, Carla*

      Elimina
  5. Risposte
    1. quando lo scrissi era proprio il sole nella stanza... poi ti vengono certi trip mentali, e non se ne vanno più, neanche ora che è sera.

      Elimina
  6. prima fa...
    ma secondo me, dopo, dice...

    RispondiElimina
  7. Entrambe le cose, come la notte e il giorno. Per dar tempo ai pensieri di formarsi e di dissolversi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...o forse mostra, per questo non ha bisogno di parole. Non lo so, davvero. A me piace la sua schiettezza. Quando entra dalla finestra, o si divide tra i vicoli dei palazzi, tutta presa nel darsi...

      Elimina
  8. ..tutto dipende da un'evocazione e da come la mente ne viene attratta....

    have a nice week end!
    greamgream

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora son catturata :-)
      Buona domenica greamette*

      Elimina
  9. gli occhi non inventano.
    tranne qualche volta. per fortuna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli occhi non inventano... chi sa vedere, non guarda.

      Elimina
  10. stupenda immagine, premesso...
    la luce, cambia le zone d'ombra... trasferendo l'interpretazione....
    immagine e parola... si amano alla follia.

    bella che sei..
    bacio.
    m.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'interpretazione... come i voli pindarici, quando gioca il sole con l'ombra. E' bello...
      Baciuz :)

      Elimina