31 gennaio 2013


Com'è sciocca questa ragazza, diranno.
Sciocca, sempre inciampa nei segni —
l'interpunzione in rivolta!

Avevano i piedi sul fianco del tempo, diranno.
Tu le scarpe consumate,
io un'ostinazione scalza.

Se è vero che la schiena è una porta chiusa a chiave
perché pieghi il viso pronunciandoti la guancia?
Ci sono giorni che anche il cuore è una farfalla.


Cercavano una forma, diranno.
Che sia di rosa, che sia
come le poesie.