16 gennaio 2014

Volevo restare in autunno
un rosso acerbo di foglie.



(click, click...)


12 commenti:

  1. Anche io volevo restare ma non ad una stagione, a giorni particolari, a bolle di esistenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qualcuno diceva l'importante è che ci sia stato, altri dicono che esiste un unico presente ove siamo. E dunque questo è il presente del passato, o forse questo è — senza tempo.

      Elimina
  2. bellissima pam
    in sole due righe... hai concentrato una vita, parole dense, di significato ed emozioni, l'autunno è la mia stagione preferita, è romantico l'Autunno
    sa creare scenari spettacolari e multicolorial suo passaggio le foglie si tingono di rosso, d'oro, marrone, sa essere gioioso e nostalgico allo stesso tempo... adoro l'autunno, i suoi eccessi di carattere, il suo essere volubile e leggiadro al contempo

    Madre Natura, sognante e serafica, illanguidisce in Autunno, è come lievemente anestetizzata, accattivante si denuda, imporporando...
    sedimenta e assopisce, ammansita dall'humus che l'accoglie, inspira ed espira, si ristora e rigenera, in attesa ...

    scusa ma quando si parla dell'autunno, il mio cuore palpita :)

    a te un abbraccio **
    per la tua delicata, preziosa, genuina poesia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed è bello sentirne i battiti di quel cuore :)
      L'autunno è l'eterno inizio. E' il capodanno che siamo.
      Un abbraccio grande, forte***

      Elimina
    2. il l'eterno inizio, il capodanno che siamo... bello, tanto.

      Elimina
  3. Bellissima... in tutti i sensi, come l'amore...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... a volte c’è così tanta bellezza dentro lo sguardo di chi non ha voce che mi si spezza il cuore.

      Elimina
  4. Ciao cara,
    ce bella sensazione ...
    sai, l'autunno era la stagione preferita di mia madre: la mia dolce Ligelia, come la chimo io...
    ecco, quando penso all'autunno penso a lei, in tutto il suo splendore. e allora leggo le parole di Prevert con Les Feuilles Mortes [che io interpreto in positivo] e le canto con la musica di Y.Montand. Spero di fartela sentire, un giorno. Grazie Pam

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io spero di sentirla un giorno non lontano...
      "Vedi: non ho dimenticato" come fosse un mantra.
      Ciao Anna*

      Elimina
  5. ops, ho scritto di getto e non ho visto gli errori di ortografia. Sorry ...

    RispondiElimina
  6. ..come un anticipo e un rimando...
    l'autunno e le sue meraviglie..
    e le tue parole..

    un abbraccio grande...
    m.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come certe stagioni
      preludio del tema che siamo.
      Un bacio, Moni*

      Elimina