26 marzo 2014

Come certi disegni colorati
stretti, nelle mani di voci bambine
le ali schiuse dicono tutto, in trasparenza
siamo gli invisibili.

Un vento soffia forte — e sono anni
il tempo che ci tiene in bilico, sempre
sulla curva
di una rara corrispondenza.


i pensieri più belli 
come quando fuori piove con il sole





8 commenti:

  1. un po' mi gira la testa non come agli invisibili
    la rarità è bellezza se
    anche quando forse
    un giorno smettere di girare il mondo
    intorno

    RispondiElimina
  2. è una meravigliosa giravolta, questa corrispondenza visiva e sonora (Bach?) che ci unisce ...
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, Bach :-) come essere dentro una grande vertigine, poi.
      Un abbraccio Carla!

      Elimina
  3. bello: versi, musica e fotoinmoto. Chapeau! ( io riesco a malapena scrivere con due dita. La pianista ha tenuto un formidabile concerto su RAI5. )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paolo, sono molto sensibile quando si tratta di accostamenti e contaminazioni e, se qualcuno ci fa caso e me lo dice, mi trasformo nella bambina più felice del mondo :-)
      La pianista che incanto guardarla, non solo ascoltarla...

      Elimina