7 marzo 2016

Da una rara corrispondenza, 88 parti — sesta costellazione.


Avrei lasciato le mie tempie stanotte
sulla tua schiena il Compasso oscurato
dal piede del Centauro faceva luce
ametista. Vorrei confondere
i destini assegnati
e la distanza farla lattea - le fattezze
di una vita allungare le gambe
e intrecciare
la coda al tuo incanto.







6 commenti:

  1. È bellissima! Mi sa che mi sono appassionata :)
    Lina

    RispondiElimina
  2. Cara Pam, sei sempre più meravigliosa. Bellissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è la sublimazione, Annna ;-)
      un abbraccio!

      Elimina
  3. ..sei morbida Pam...
    di una morbidezza quasi spigolosa,

    ma di una delicatezza che accarezza lenta.

    un abbraccio stretto..

    m.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...

      come togliere di mezzo tutte le parole.
      :-)


      T'abbraccio, amica mia*

      Elimina